Autostima
23 Gennaio 2017
Attivazione
30 Gennaio 2017
Visualizza tutto

Autodisciplina

Autodisciplina :

La prima persona che dobbiamo guidare, siamo noi stessi.
Senza questa capacità, nulla funziona e nessuno può raggiungere il successo o mantenerlo nel lungo periodo.
Ne è pieno il mondo di persone che hanno ottenuto un clamoroso successo sia economico sia
imprenditoriale e poi sono crollati per la mancanza di risorse interiori, tipo disciplina e carattere.
Impossibile utilizzare tutto il nostro potenziale senza la disciplina.
La disciplina forse è la parte meno motivante per poter raggiungere uno scopo,
perché ci proietta a fare
anche nei giorni nei quali vorremmo far meno, ma risulta essenziale per
poter arrivare dove abbiamo deciso.

1 – Stabilire ed osservare le priorità :
se agiamo soltanto quando siamo dell’umore giusto, non avremo mai successo.
Quando riusciamo a stabilire le priorità e a staccarci da tutto il resto,
è molto più facile eseguire ciò che conta, questa è l’essenza dell’autodisciplina.
2 – Adottare uno stile di vita ordinato.
3 – Eliminare i pretesti.
Per adottare uno stile di vita ordinato, una delle prime cose da fare è eliminare la tendenza
a sabotarsi con le scuse.
4 – Restare concentrati sui risultati, non sugli ostacoli, mantenere il focusconcentrarsi sui
vantaggi è già un gran bel risultato.
Il talento senza disciplina è come un polipo sui pattini a rotelle.
Se rimandiamo le priorità, questo è un sintomo inequivocabile del fatto che abbiamo
bisogno di disciplinarci.

Ricorda sempre queste parole :

Il talento è un dono, la disciplina è una conquista.
Se non lavoriamo quotidianamente sui nostri talenti,
prima o poi il talento ci lascerà a piedi.

Riflessioni : Autodisciplina

La disciplina è un effetto della motivazione, quindi

le persone maggiormente disciplinate sono sempre

coloro che sono riuscite a scavare nel loro profondo,

le motivazioni più potenti.

Riuscire a resistere alla fatica per raggiungere un obiettvo,

è fortemente interconnesso alla potenza delle motivazioni; chiaro

è che a parità di motivazioni poi ci sono l’esperienza e le qualità

atletiche a fare la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *