Maestro
24 Luglio 2017
Anima gemella
31 Luglio 2017
Visualizza tutto

Chimica o alchimia ?

Chimica o alchimia ?

Si chiese ad un Maestro quale fosse la differenza tra
chimica e Alchimia nelle relazioni di coppia e lui
rispose con queste belle parole :
Le persone in cerca di chimica sono degli scienziati
dell’Amore abituati alla Azione e alla Reazione.
I chimici amano per necessità, gli Alchimisti per scelta.
Gli Alchimisti sono Artisti dell’ Amore.
La chimica muore nel tempo, l’Alchimia nasce nel Tempo.
Alla chimica piace l’apparenza, all’Alchimia piace il
contenuto.
La chimica succede, l’alchimia si costruisce.
Tutti cercano la chimica, solo pochi trovano l’Alchimia.

La chimica attira e porta al maschilismo o al femminismo.
L’Alchimia integra il principio maschile e femminile in
modo da trasformarsi in un rapporto tra individui liberi,
dotati di proprie ali e non basato sull’attrazione
sottomessa dei capricci dell’Ego.
Per concludere, il Maestro disse, guardando i suoi Allievi :
L’Alchimia unisce ciò che la chimica separa.
L’Alchimia è il matrimonio reale, la chimica è il divorzio
che vediamo ogni giorno nella maggior parte delle coppie.
Cominciamo a costruire relazioni basate sulla coscienza,
perchè attraverso la chimica il corpo è destinato ad
invecchiare, mentre con l’Alchimia ci accarezza
sempre da dentro.

Riflessioni : Chimica o alchimia ?

Spesso ci limitiamo  ad osservare il modo oggettivo

credendo che sia molto più concreto del mondo

soggettivo…

Ma non tutti sanno che il mondo oggettivo nasce

sempre dal mondo oggettivo.

La materia viene creata dal vuoto, dal nulla.

Mi piace ricordare una bellissima considerazione

a proposito del vuoto, per rendere meglio l’idea

ai non addetti ai lavori, eccola :

”Il vuoto è il nulla materialmente ed è il tutto potenzialmente”.

Nulla è più ricco e carico di abbondanza del vuoto,

quindi faremo bene a ricordare sempre che tutto

quello che vediamo nel mondo reale e concreto,

oggettivo, nasce dal mondo soggettivo.

Dall’invisibile nasce il visibile, quindi conviene

imparare a padroneggiare anche i nostri pensieri

che sono invisibili, ma in realtà come diceva il

grande Albert Einstein :

Il pensiero è più concreto di un mattone.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *