Controllo, insicurezza.

Perseveranza e importanza di continuare
25 Agosto 2017
Esperienza diretta
30 Agosto 2017
Visualizza tutto

Controllo, insicurezza.

Controllo, insicurezza.

Le persone amano il controllo, non la libertà, perchè
il controllo è potere e il potere è sicurezza.
Ecco perchè le persone insicure amano il controllo.
Le persone sicure, che amano se stesse,
non amano la libertà,
”sono la libertà.”

Riflessioni : controllo, insicurezza

Il comune denominatore delle persone insicure è

proprio questo, perchè riescono a sentirsi  protetti.

Quindi pur di ottenere  loro agio e colmare le

insicurezze, vanno a compensare con bugie e altre

strategie pur di non sentire il disagio che li assale.

Ma sappiamo bene che questi sono espedienti che

servono soltanto per attenuare i sintomi di insicurezza

attraverso elementi esterni, possiamo considerarle

droghe, ma consapevoli che con gli stupefacenti nulla

si può risolvere, anzi, tutto peggiora ad ogni  livello,

salute, denaro, affetti, credibilità, autostima.

In realtà molte persone preferiscono non cambiare nulla,

perchè il cambiamento significa pensare, fare e agire in

modo differente, quindi può essere impegnativo.

Ecco perchè le persone preferiscono controllare, perchè

è la via apparentemente più appetibile, più comoda, ma

ripeto solo apparentemente.

Quando si lavora in superficie, dopandosi con clamorosi

giochi di prestigio, non facciamo altro che rinviare il

miglioramento personale, sabotandoci in modo costante.

Ogni volta che diveniamo consapevoli di un comportamento

abitudinario e poco funzionale, il primo step dovrebbe

essere quello di accettare la realtà nel qui e ora, che non

significa rimanere passivi di fronte ad un problema, anzi

dall’accettazione del problema si può iniziare a risalire in

modo da poter risolvere il tutto.

In molti confondono accettare con rassegnazione, nulla di

più erroneo.

Accettare significa essere consapevoli che esiste un problema ,

interpretarlo come una opportunità ed una volta individuato,

poter attuare una serie di strumenti atti a percorrere la strada

della risoluzione definitiva del medesimo.

Insomma per concludere possiamo dire che il controllo è un

segnale forte e chiaro di un comportamento che mina la

propria libertà e quella degli altri.

Risolvendo il controllo ci si può godere la libertà insieme agli altri.

 

 

 

 

3 Commenti

  1. Alessandra BISI ha detto:

    Spesso il controllo per queste persone significa anche programmare qualsiasi cosa in inutile ‘difesa’ rispetto al futuro che non è conosciuto. Cercare invano di dominare il futuro ipotecandolo per la propria insicurezza è la scelta di rinuncia della libertà.

  2. Stefania ha detto:

    Assolutamente d’accordo. Dietro le manipolazioni psicologiche e i comportamenti aggressivi apparentemente dettati da senso di superiorita’, si celano gravi insicurezze. Complimenti Giuseppe per gli articoli e le tematiche che tratti nel tuo blog, ti seguo sempre molto volentieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *