Mente
4 ottobre 2017
Felicità
8 dicembre 2017
Visualizza tutto

Decidere

Decidere :

L’aquila è l’unico uccello che arriva ai 70 anni.

Ma perchè ciò accada, intorno ai 40, deve prendere una decisione

seria e difficile.

A questa  età i suoi artigli sono lunghi e flessibili e non riescono più

ad afferrare le prede di cui si nutre.

Il suo becco, allungato ed appuntito, si incurva.

Le ali, invecchiate e appesantite dalle penne ingrossate, puntano

contro il petto.

Volare è ormai difficile.

In questo momento cruciale della sua vita, l’aquila ha due alternative :

non fare niente e morire oppure affrontare un doloroso processo di

rinnovamento che durerà circa 150 giorni.

La nostra aquila ha deciso di affrontare la sfida :

vola verso la cima della montagna e si rifugia in un nido vicino ad

un dirupo, dove non avrà bisogno di volare.

Li comincia a sbattere il becco contro la roccia fino a strapparselo.

Poi l’aquila aspetta che spunti il nuovo becco con il quale strapperà

i vecchi artigli.

Quandi i nuovi cominciano a spuntare si mette a strappare le vecchie

penne.

Solo dopo cinque mesi è pronta per il volo di rinnovamento e per vivere

altri 30 anni.

Riflessioni : Decidere

Questa bella storia di vita reale dell’aquila, può risultare molto

significativa ed importante per noi tutti,

Possiamo prendere spunto e motivazione da ciò, perchè spesso

opponiamo resistenza alle scelte ed ai cambiamenti di ogni tipo.

Ma sappiamo bene in cuor nostro che tutto è cambiamento e che  davvero

è l’unica certezza.

Accettare, amare il cambiamento e saper affrontare le sfide anche se

a volte difficili e insidiose, risulta l’unica opzione.

In realtà la scelta di decidere è una abilità che si può tranquillamente

acquisire senza necessariamente avere del talento.

Le decisioni che prendiamo, dipendono fortemente dall’allenamento che

abbiamo acquisito nel farlo costantemente, come andare in palestra, ne

più ne meno.

Più decisioni prendiamo, più semplice diventa decidere.

Decidi Ora.

 

 

13 Commenti

  1. Emanuela ha detto:

    Buongiorno grazie è stupenda, sia perché non conoscevo nulla dell’aquila, sia per l’insegnamento.
    Buona giornata😊
    Emanuela

  2. Lucia Marrocchella ha detto:

    Meravigliosa e tanto sentita. Una storia non solo di scelte e di cambiamento ma io direi anche di speranza !

  3. Silvia ha detto:

    Quando una nostra decisione implica ‘sofferenza, cambiamento’ per altri?
    Come si fa a decidere? Non stacchiamo solo il nostro becco ma pezzi di altri.
    Come si fa?

  4. Stefania Pepe ha detto:

    A 40 anni infatti ho deciso di spogliarmi di tutto e ricominciare daccapo per conto mio e creare la mia prima cantina biodinamica…

  5. Marisa ha detto:

    Cambiamento ..si … come un tuffo nel vuoto senza sapere se hai ali abbastanza forti da sostenerti … difficile però da compiere se questo tuffo può far male a chi ami o hai amato….

  6. Assunta ha detto:

    Bellissima e veritiera…..qualche volta diventa stancante prendere sempre decisioni!!

  7. CLAUDIA BUCOSSE ha detto:

    Bellissima! E’ dura prendere delle decisioni soprattutto se sono importanti per la nostra vita ma se riusciamo, ci liberiamo pian piano di una grossa zavorra che neanche immaginavamo fosse tale.

  8. Lucia Marrocchella ha detto:

    La nostra vita è nostra e la vita degli altri è degli altri. Noi non abbiamo nessun diritto di scegliere per gli altri e per coloro che ci sono vicino se facciamo delle scelte ( giuste o sbagliate che siano) devono accettarle se davvero ci amano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*