Attivazione
30 Gennaio 2017
Squadre vincenti
5 Febbraio 2017
Visualizza tutto

Giudizi

Giudizi :

Un uomo aveva quattro figli.
Egli desiderava che i suoi figli imparassero a non

giudicare le cose in fretta, per questo,
invitò ognuno di loro a fare un viaggio
per osservare un albero, che era piantato in un luogo lontano.
Il primo figlio andò là in inverno, il secondo in primavera,

il terzo in estate,
e il quarto, in autunno.
Quando l’ultimo rientrò, li riunì, e chiese loro di descrivere

quello che avevano visto.
Il primo figlio disse che l’albero era brutto, torto e piegato.
Il secondo figlio disse invece che l’albero era ricoperto di

gemme verdi e promesse di vita.
Il terzo figlio era in disaccordo;
disse che era coperto di fiori, che avevano un profumo tanto dolce,
ed erano tanto belli da fargli dire che erano la cosa più bella

che avesse mai visto.
L’ultimo figlio era in disaccordo con tutti gli altri; disse che

l’albero era carico
di frutta, vita e promesse.
L’uomo allora spiegò ai suoi figli che tutte le risposte erano

esatte poiché
ognuno aveva visto solo una stagione della vita dell’albero.

Riflessioni :

Spesso giudichiamo la persone da un evento, da un singolo

comportamento.

Chiaramente anche la persona migliore in assoluto, più evoluta

commette errori, distrazioni, per mille motivi, poichè nessuno

di noi è perfetto, in quanto la perfezione non appartiene a coloro

che hanno un corpo, cioè noi umani.

Giudicare una persona da pochi istanti conosciuta nonè mai ok,

al massimo possiamo ascoltare le sensazioni percepite a livello

epidermico.

Poi però queste sensazioni dovrebbero esser supportate da fatti concreti,

tangibili, altrimenti sono allucinazioni.

Nel racconto sopra citato, tutti avevano la loro verità inconfutabile,

poichè avevano sperimentato l’albero in stagioni diverse.

Dare dei giudizi assolutistici può davvero risultare dannoso sia

per noi, sia per coloro che li inviano, quindi fare attenzione a fare

valutazioni affrettate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *