Sapere
29 dicembre 2017
Visualizza tutto

Pazienza :

La pazienza a volte viene messa a dura prova da momenti delicati che stiamo attraversando e quando siamo sovraccarichi di impegni, quindi in uno stato di bassa energia e tolleranza.

Una cosa molto importante da tenere bene a mente, consiste  nel saper dare il giusto significato a ciò che ci sta accadendo.

Per meglio intenderci, possiamo dire che, quando ci troviamo con persone particolarmente impegnative e che mettono a dura prova i nostri muscoli emotivi, possiamo scegliere di iniziare ad osservare l’accaduto in modo vantaggioso e potenziante per noi stessi.

Vediamo insieme ora come poter attuare questo modello comportamentale.

Tutti coloro che ci fanno perdere la pazienza, ci stanno semplicemente aiutando a vedere dei nostri limiti, cioè la capacità di rimanere presenti a noi stessi senza identificarci in ciò che accade,  senza giudicare e soprattutto senza reagire meccanicamente.

La persona consapevole sceglie sempre come agire, anche perchè per poter litigare servono necessariamente due persone.

La persona ”meccanicamente condizionata” invece, reagisce sempre automaticamente suo malgrado.

Insomma, possiamo dire tranquillamente che, quando perdiamo il controllo e quindi la pazienza, stiamo limitando e perdendo anche parte del nostro potere personale, poichè quando reagiamo siamo meccanici e più siamo meccanici minore è il nostro livello di libertà.

Si, siamo in una sorta di gabbia, come se fossimo intrappolati negli automatismi che non siamo in grado di poter padroneggiare.

Ecco, se iniziamo a vedere coloro che ci danno noia come una vera e concreta opportunità per potenziare i nostri muscoli emotivi, ci offriremo la possibilità di rinforzarci mentalmente ed innalzare nettamente la nostra qualità di vita.

Il tutto non sta a significare subire dagli altri o diventare vittime, anzi, significa serenamente agire senza regire e questo significa aumentare il nostro potere personale.

Riflessioni  :

Esistono le convinzioni, che possono depotenziarci o potenziarci.

In sintesi e per concludere questo importante argomento, abbiamo un grande potere, il potere di scegliere.

Se optiamo di vedere il nostro interlocutore come un seccatore da evitare e sentirci sfigati di averlo incontrato, oppure la migliore scelta, cioè di poterci allenare per la nostra crescita, attraverso questa dinamica potenzialmente migliorativa per il nostro sviluppo personale.

 

1 Commento

  1. Laura ha detto:

    Bella questa cosa ,ma nn sempre può essere facile questo atteggiamento anche x chi abbia molta pazienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *