8 dicembre 2017

Felicità

La felicità : La felicità deriva da un appagamento interiore, ovvero, è una scelta proattiva che avviene nel momento presente, non ha niente a che vedere con le nostre condizioni esterne. Senza comprendere appieno la profondità di questo messaggio, potremmo perderci in una ricerca estenuante che non avrà mai fine, cercheremo sempre di soddisfare un mostro insaziabile. Un obiettivo, un sogno, è solamente una stella che dobbiamo osservare per orientarci nell’oceano della nostra vita, senza saremmo marinai alla deriva, saremmo persi, non avremmo una direzione da seguire. Tuttavia, il marinaio che non è capace di godere del viaggio verso la sua destinazione, porterà con se la sua malinconia. E così anche noi, se non siamo felici ora, non saremo felici quando raggiungeremo ciò che desideriamo. L’errore più grande che potremmo fare è pensare che raggiungendo il nostro sogno, seppure il sogno che abbiamo nel profondo del nostro cuore, saremo felici […]
13 settembre 2017

Gestione

Gestione : La felicità esiste, certo che esiste ! E diventare felice è la cosa più straordinaria che puoi fare, è il dono che fai  a te stesso, agli altri e all’universo intero, dimostrandogli di aver colto il significato della vita. A dispetto di ogni apparenza e di ogni credenza, tu sei un essere così straordinario che puoi decidere anche di essere felice. Le persone felici non hanno certo meno problemi di quelle che soffrono di autocommiserazione, tristezza, rammarico, solitudine, depressione. A determinare la loro condizione non è qualche accadimento esteriore, ma sempre il modo in cui scelgono di percepirlo. La felicità è nelle tue mani. Sempre. La felicità è la condizione più naturale dell’essere. L’universo che ti circonda non ce l’ha con te, se non nella misura in cui tu stesso ce l’hai con te. Esso è il teatro delle tue sconfinate potenzialità creative, che puoi percepire come il […]
11 gennaio 2017

Perdono

Perdono : Vi è mai capitato di vedere qualcuno così risentito con altre persone, sino al punto di arrivare ad assumere un atteggiamento da guerriglia ? Alcuni, purtroppo, attuano atteggiamenti assolutamente depotenzianti verso se stessi, privandosi di una vita più serena e di maggiore qualità. Questi comportamenti, che ci ricordano i vecchi film western dove regnava il ‘‘Duro’’ che, pieno delle sue certezze, seminava il panico, spesso sono scelti in modo inconsapevole e\o reattivo e si rivelano assolutamente pericolosi per la salute di coloro che li esercitano. Chiariamo da subito che il perdono nulla ha a che vedere con la religione, piuttosto è strettamente interconnesso alla salute delle persone, ragion per cui possiamo utilizzare, senza dubbio alcuno, una metafora: ‘‘Perdonare è liberare un prigioniero e scoprire che quel prigioniero eri tu’’ Detto questo, non stiamo affatto giudicando coloro che stanno sperimentando il risentimento nei confronti di terzi, piuttosto stiamo facendo […]