11 settembre 2017

Guru

Guru : Chi ti fa ridere fino a che il tuo stomaco non ti fa male, questo è il tuo guru . Chi fa arrivare le lacrime ai tuoi occhi, chi fa fuoriuscire i tuoi segreti, è il tuo guru. Chi ti sfida , chi fa risuonare in te vecchie ferite , fa affiorare i tuoi più profondi bisogni e paure, chi ti aiuta a dire il vero è il tuo guru maestro. Ogni respiro è il tuo maestro. Ogni battito del cuore . Ogni suono. La brezza del mattino che ti accarezza le guance è il tuo maestro. L’auto che non parte, l’opportunità mancata, le promesse non mantenute, le ossa rotte, questi sono i tuoi guru. Quelli che ami , quelli che ti fanno sentire frustrata come nessuno, chi ti annoia a morte , chi non vuoi ricordare, chi ti ha lasciato, anche loro sono i tuoi maestri. L’intera […]
24 luglio 2017

Maestro

Maestro : Maestro, perchè devo ringraziare colui che mi ha fatto del male ? Tu non devi ringraziare, ma puoi imparare da chi ti fa del male. Quando non Impari, non ringrazi, lo giudichi. Ma quando comprendi cosa è il male, così come il bene, allora benedirai colui che te lo ha fatto capire attraverso il suo comportamento. Riflessioni  :  Maestro Possiamo scegliere di soffrire quando ci fanno del male, perchè può capitare ad ognuno di noi. L’opportunità che ci danno coloro che ci fanno del male dipende soltanto da noi, dalle interpretazioni che attribuiamo ad ogni evento. Di fatto non esiste una realtà oggettiva perche se esistesse, saremmo tutti uguali, invece nella vita reale ognuno di noi interpreta unevento a seconda delle proprie esperienze. Ogni persona che incontriamo, anche la peggiore può diventare una opportunità per noi, un nostro maestro. Perchè i maestri non devono rispondere per forza a […]
20 novembre 2016

Mentore

Mentore : Nella maggior parte delle aziende possiamo riscontrare, con una certa frequenza, come la costante sia la seguente : coloro che ricoprono ruoli di vertice, cioè manager, imprenditori, amministratori delegati, si fanno supportare da seguaci e non da leader. Concordiamo tutti che sia giusto e normale avere nelle proprie organizzazioni sia seguaci sia leader in organigramma, come è pur vero però che i leader davvero forti, sono coloro che sviluppano leader e non seguaci. Quindi, per essere chiari e diretti, la reale potenza di leadership, si può misurare attraverso questa domanda che ogni leader dovrebbe porre a se stesso : sono un leader di seguaci, o sono un leader di altri leader ? Insomma, possiamo dire senza dubbio alcuno, che, come la potenza di un automobile si misura in cavalli, la potenza di un leader si misura con questa domanda : “Quanti leader ho al mio fianco nella squadra […]