20 settembre 2017

Fare

Fare : In verità solo la disciplina dona la libertà. La libertà di fare ciò che si vuole quando si vuole non è vera libertà, è schiavitù rispetto al proprio apparato psicofisico e ai suoi mutevoli desideri. La libertà di mangiare un chilo di dolci, fumare due pacchetti al giorno, assumere droghe, bere, ascoltare la musica ad alto volume, fare sesso in discoteca, dire parolacce a scuola, questa non è libertà, è schiavitù. E’ incapacità di dominarsi. L’autentica libertà la si raggiunge disciplinando il corpo, le emozioni e la mente. Quando il tuo apparato psicofisico è stato disciplinato dalla forza della tua attenzione cosciente, allora e solo allora sei davvero libero di creare ciò che vuoi. Prima di quel momento sei un burattino nelle mani della società, la quale decide ciò che devi ”desiderare deliberatamente”. Il risultato è che sei libero di fare qualunque cosa, ma non sei libero di […]
7 agosto 2017

Parlare

Parlare : Non tenetevele le cose nel cuore che siano brutte o cattive, ditele ! Non è giusto soffocare le emozioni, essere ciò che non si è per paura ! Sputatele in faccia le cose, dite No quando occorre, urlate Si quando lo sentite. Gridatele le vostre ragioni, anche quuando non le capiranno. Non abbiate paura di essere derisi per ciò che provate, per ciò che pensate, per ciò in cui credete… Urlatele in faccia le cose senza paura di non piacere, di essere sbagliati. Voi non siete sbagliati ! Siete solo Unici, come ogni essere umano qui presente, per cui non permettete mai più a nessuno di giudicarvi, di farvi sentire inferiori, di pensare che possa usarvi, deridervi, giudicarvi a suo piacimento. Perchè più alto di Voi vi è solo Dio. Nessun uomo può dire di esserlo. Per cui ora basta ! Testo scritto dalla scrittrice Monica Pasero. Riflessioni […]
11 gennaio 2017

Perdono

Perdono : Vi è mai capitato di vedere qualcuno così risentito con altre persone, sino al punto di arrivare ad assumere un atteggiamento da guerriglia ? Alcuni, purtroppo, attuano atteggiamenti assolutamente depotenzianti verso se stessi, privandosi di una vita più serena e di maggiore qualità. Questi comportamenti, che ci ricordano i vecchi film western dove regnava il ‘‘Duro’’ che, pieno delle sue certezze, seminava il panico, spesso sono scelti in modo inconsapevole e\o reattivo e si rivelano assolutamente pericolosi per la salute di coloro che li esercitano. Chiariamo da subito che il perdono nulla ha a che vedere con la religione, piuttosto è strettamente interconnesso alla salute delle persone, ragion per cui possiamo utilizzare, senza dubbio alcuno, una metafora: ‘‘Perdonare è liberare un prigioniero e scoprire che quel prigioniero eri tu’’ Detto questo, non stiamo affatto giudicando coloro che stanno sperimentando il risentimento nei confronti di terzi, piuttosto stiamo facendo […]