migliorare

9 agosto 2017

Essere

Essere se stessi ferisce sempre qualcuno intorno a noi, soprattutto quelli che non sanno cosa voglia dire poter sperimentare questa esperienza di vita quotidianamente. Chi è se stesso, rispetta sempre le altre persone che sono anche loro autentiche. Semplicemente rispettare. Molti scelgono volutamente di non fare questa esperienza e sottolineo la parola ”Volutamente,” e sono quelli che hanno il terrore della libertà, del vivere senza attaccarsi a niente e a nessuno : l’unico modo in cui una relazione può durare tutta la vita perchè non sarà più basata sulla paura di perdere l’oggetto del possesso., ma sarà nutrita dalla fiducia e dall’amore. Possedere significa che vedi l’altro come un oggetto, e non come un essere umano. Non puoi amare con il cuore chiuso che contabilizza entrate e uscite come un ragioniere.  
10 luglio 2017

Qualità

Qualità Non è mai la quantità di persone che frequentiamo a farci star bene. La quantità, spesso serve a tenerci impegnati, per timore di sperimentare momenti di silenzio e ascolto interiore che vogliamo allontanare. In realtà, più temiamo questi momenti con noi stessi e maggiori sono le possibilità di non riuscire ad avvicinarci all’armonia intesa come equilibrio interiore e benessere. Molte persone sono immerse nel ”fare” in sostituzione al più nutriente ”sentire”. Il fare può e deve esserci, ma quando trascorriamo molto tempo nelle azioni automatiche e non ci regaliamo il permesso di scelta del ” sentire,” purtroppo prima o poi arriva il salato conto che non ci porterà nessun cameriere, ma ci verrà consegnato direttamente dalla autorevole ed autentica fonte del nostro profondo Se. Perchè la nostra Anima non si lascia mai ingannare dalla mente, mai. Ascoltarsi, sentire, saper beneficiare di momenti con noi stessi è il miglior regalo […]
6 gennaio 2017

Vincere

Vincere : La domanda da porsi ogni giorno è la seguente: ‘‘Quanta gente ha ottenuto risultati concreti attraverso il nostro supporto ?’’ Fondamentale è porsela frequentemente in modo da poter analizzare i risultati in maniera inconfutabile. Maggiore sarà la frequenza con la quale riusciamo a portare i nostri clienti al raggiungimento dei loro obbiettivi, tanto più questo sarà il feedback positivo della qualità della nostra efficacia. La chiave di volta è nascosta nello scoprire i bisogni latenti e gli obbiettivi dei nostri clienti, in modo da poter accedere alle risorse più potenti a loro disposizione. Molte persone continuano a parlare di costanza e disciplina, sicuramente fondamentali, senza mai dimenticare però che tutto ciò risulta attuabile soltanto se le ‘‘motivazioni’’ sono potenti, in caso contrario decadranno inevitabilmente sia la costanza sia la disciplina. Quindi, la madre di tutti i risultati ha origine nelle profonde motivazioni di ognuno di noi; troppo spesso […]